Veloce e indolore

PasseggeriCarof

Carofiglio secondo me ha una moleskine

Siccome ho già raccontato di quando incontrai l’autore in una cittadina di pianura (che, tra l’altro, ha dato i natali a un giornalista molto british), e ho già fatto il paragone con quando l’ho re-incontrato anni dopo, dirò oggi di quanto mi era piaciuto Guerrieri, l’avvocato dei primi gialli(-non-gialli) di Carofiglio, e di come avevo atteso le altre sue storie e di come mi avessero poco soddisfatto i cambiamenti di tematica e di passo (narrativo).
Come dire: scrivi di Guerrieri fino alla fine dei giorni, e io ti seguirò anche se sei diventato Continua a leggere

Pubblicato in autori, e-book, noir, rece | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

Divertente e insopportabile

Purity

Purity, Franzen

Un libro di 642 pagine che si legge come mandar giù acqua fresca in estate. Quindi: la storia c’è, ci sono tanti tanti personaggi, pagine da segnare con un segnalibro, scrittura nella maggior parte dei capitoli pulita e bella, analisi socio-web-logiche da appuntarsi mentre si scuote la testa e ci si dice: com’è vero, come lo dice bene; c’è un mistero sotto la storia di Purity, che è il nome di una ragazza e non di questa  purezza di cui credevo fosse permeato il libro, e c’è pure un mezzo giallo, per cui al penultimo capitolone siete in attesa che succeda quel che deve succedere; ci sono voci diverse che raccontano, le cogliete dal Continua a leggere

Pubblicato in autori, e-book, Kindle | Contrassegnato , , | 3 commenti

Non cominciate da qui

2016-03-14_18h01_54

Quello è origano…

Ho un’affezione per Don Winslow, il che è come dire che sono disposta a bermi tutto quello che scrive, anche quando zoppica e mi confonde come questo libro. Avrei dovuto, tanto per incominciare, prendere nota di chi era chi, e che soprannome aveva, e quanti anni aveva negli anni ’60 e quanti nel 2000 e rotti. Non l’ho fatto, e mal me ne incolse. Sono riuscita comunque a seguire una storia alquanto contorta dove eroi di guerra coltivano e spacciano erba di alta qualità, integerrimi agenti antidroga si fanno comprare per i tanti sospirati piani di lavoro in granito, gentili fanciulle Continua a leggere

Pubblicato in vecchio blog | Lascia un commento

Facciamo a chi toglie di più?

2016-03-12_16h46_18

lo sfondo è da un libro bellissimo

Il risvolto di copertina dice alcune cose vere.
Per altre, ci penserei su: cose che non ci ho visto: la feroce ironia (se c’è ironia, è assai malinconica), l’arguzia che brilla (quando c’è, è triste), la suspense (mah…). Cose che ci ho trovato: la rabbia e la gelosia e lo smarrimento.
La velocità (letto in un’oretta, tra un caffè in Stazione Centrale e un viaggio schiacciata da un omone addormentato che non ha avuto pietà).
E in più: una scrittura difforme e saltellante, che pure non disturba (meglio: non ha disturbato me), citazioni sparse a piene mani senza la voglia di spiegarle, episodi buttati lì (alcuni chiari, altri meno, perché io non ho ancora capito se i pidocchi erano pidocchi o pidocchi che facevano finta di essere pulci o erano cimici, il che, nell’economia della storia, vale niente ma insomma, mi è rimasta la curiosità), una narrazione sincopata e un puzzle di vita al quale mancano molti pezzi, che il lettore deve ricostruire o immaginare o intravvedere. Può piacervi o no: a me non è dispiaciuto, anche se avrei a tratti preso a padellate in faccia la protagonista. Lo dico perché altri trovano la nostra eroina… un’eroina, mentre io capisco perché a un certo punto succede quel che succede.
E ancora: una bambina simpatica, un uomo gentile e senza spina dorsale, una donna che si vede mite e fa e fa fare agli altri, di solito, alla fine, quel che lei vuole, delle amiche sparse, alcuni brillanti pensieri, un grande titolo italiano e tante belle cose sul volo spaziale.
Grazioso e ben riuscito esercizio di originale struttura narrativa (dove la parola ‘esercizio’ ha il suo peso, per me, in questo momento).

Pubblicato in acquisti, autori, rece-flash | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Ieri è nato Gabo

Molti anni dopo

Era martedì.
Piovigginava.
Francisco camminava sul marciapiede destro.
Camminava spingendo avanti la pancia gonfia, con la mano sinistra in una tasca sfondata, la destra che stringeva in pugno la valigetta marrone, e lo sguardo fisso avanti, a ignorare le occhiate.
Occhiate di paura e compassione.
Paura di chi non lo conosceva e si scostava bruscamente, quasi che la polvere, la malinconia e il puzzo di povertà fossero infettivi. Compassione di chi lo conosceva bene e si era già lasciato andare a portargli ogni tanto un piatto di minestra o due panini o qualche bottiglia di birra.
Altri, più acuti e intelligenti, gli lanciavano occhiate d’invidia. Continua a leggere

Pubblicato in autori, incipit, racconti | Contrassegnato , , | 2 commenti

Liza, Gauguin e spie

MaughamPer qualche misterioso motivo, da ragazza mi capitò tra le mani un libretto in edizione economica che mi fece conoscere Maugham. “Liza di Lambeth”, andato, ahimè, perduto, è la storia breve di una ragazza di un quartiere operaio che si trova trascinata in una serie di scelte e incontri che segneranno in modo drammatico la sua vita. Ma è anche il libro che mi ha spinto a cercare altri romanzi di Maugham, questo medico internista che abbandona la medicina e intraprende la strada della letteratura, proprio dopo il successo di “Liza”, e mi ha regalato libri così diversi e così belli tra Gauguin, spie, avventure e ‘favole per grandi’. Nato il 25 gennaio del 1874 e ancora ben presente nelle mie letture.

Pubblicato in autori, InstaCircolo, rece-flash | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Re di Macchia

redimacchiaWikipedia riporta impietosa che una ventina di suoi telefilm e un film tratto da un suo romanzo (questo romanzo) hanno avuto uno scarso successo di critica e di pubblico. Ma io me lo ricordo per la simpatia della persona e la serietà di giornalista (durante gli anni di piombo) e per questo bel libro, pieno di forza e di un protagonista che è la continuazione pensante della natura.
Roba che arrivi quasi (quasi!) a perdonare all’autore il suo essere cacciatore.

Il libro è apparso in dicembre in terza ristampa dopo 38 anni dalla prima uscita.

Pubblicato in autori, rece-flash | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento